Dic
15
sab
Natale 2018 – Programma delle celebrazioni
Dic 15 2018–Gen 13 2019 giorno intero
Domenico Ghirlandaio, Natività e adorazione dei pastori, 1485; dipinto su tavola; cm 167 x 167. Firenze, Basilica di Santa Trinita, cappella Sassetti.
Domenico Ghirlandaio, Natività e adorazione dei pastori, 1485; dipinto su tavola; cm 167 x 167. Firenze, Basilica di Santa Trinita, cappella Sassetti.

 

                                                                    Programma delle feste di Natale

Novena di Natale (dal 15 dicembre): nei giorni feriali – dopo la Messa delle 17.00 in Borgo; la domenica – dopo la Messa delle 11.00 in Castello

Visita agli infermi: Chi desidera la confessione e la Comunione prima di Natale, lo faccia sapere al parroco (tel. 0571 583802)

16 dicembre: (domenica) ore 11.00 in Castello – Benedizione delle statue di Gesù Bambino dei presepi delle nostre case;

ore 12.30 – pranzo parrocchiale: “Auguriamoci Buon Natale al pranzo parrocchiale”

Le confessioni (in Borgo): 21 dicembre (venerdì) ore 18.00 – 19.30 e ore 21.00 – 22.00; 22 dicembre (sabato) ore 18.00 – 19.30

24 dicembre: in Castello ore 22.00 la Santa Messa della notte di Natale

25 dicembre: Giorno di Natale: le Messe solenni: alle ore 8.00 in Borgo e alle ore 11.00 in Castello

26 dicembre (mercoledì): il giorno di S. Stefano – il patrono titolare della parrocchia: le Messe solenni in Castello alle ore 8.00 e alle ore 11.00 (con la possibilità di acquistare l’indulgenza plenaria)

ore 18.00 (in Borgo): Concerto di Natale eseguito dal coro parrocchiale

Nelle Feste di Natale facciamo le sottoscrizioni per il Fondo parrocchiale, che serve per le spese delle chiese (innanzitutto il riscaldamento). Possiamo anche acquistare i biglietti della lotteria di Natale

28 dicembre: ore 21.00 in Borgo – Adorazione del Santissimo Sacramento

30 dicembre: Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe: le Messe: alle ore 8.00 in Borgo, alle ore 11.00 in Castello

31 dicembre (lunedì): ore 17.00 in Borgo – la Messa di ringraziamento di fine anno, al termine l’inno “Te Deum” (la Messa prefestiva); ore 24.00 (in Borgo) – la Messa di notte

1 gennaio: (lunedì): solennità di Maria Madre di Dio (festa di precetto). Le Messe alle ore 8.00 in Borgo e alle ore 17.00 in Castello

3 gennaio: L’ora di Guardia, ore 21.00 in Borgo

4 gennaio: il primo venerdì del mese. L’esposizione del Santissimo Sacramento, adorazione e confessioni – ore 16.00 in Borgo

6 gennaio (domenica): Epifania del Signore (festa di precetto), le Messe alle ore 8.00 in Borgo e alle ore 11.00 in Castello.  Benedizione dei bambini alla Messa delle 11.00 in Castello

13 gennaio: Domenica del Battesimo del Signore. Le Messe ore 8.00 in Borgo, ore 11.00 in Castello

Dic
16
dom
Auguriamoci BUON NATALE al pranzo parrocchiale
Dic 16@12:30

Auguriamoci

BUON NATALE

al pranzo parrocchiale


 

Domenica 16 Dicembre ore 12.30

in Castello

Menu

Antipasto toscano

Due Primi

Coniglio, rosticciana e piselli

Dolce

Caffè

Prenotazioni entro martedì 11 Dicembre in parrocchia

Gen
17
gio
Sant’Antonio Abate
Gen 17@17:00

Il giusto fiorirà come palma, crescerà come cedro del Libano,
piantato nella casa del Signore, negli altri del nostro Dio.

sant_antonio_abate

O Dio, che hai ispirato a sant’Antonio abate di ritirarsi nel deserto,
per servirti in un nuovo modello di vita cristiana,
concedi anche a noi per sua intercessione
di superare i nostri egoismi per amare te sopra ogni cosa.
(dall’Orazione Colletta della Memoria di Sant’Antonio abate)

SANTA MESSA IN ONORE DEL SANTO
E BENEDIZIONE DEI PANINI

Giovedì, 17 gennaio
alle ore 17:00
in Borgo

Feb
2
sab
Presentazione di Gesù al Tempio (Candelora)
Feb 2@17:00

I miei occhi han visto la tua salvezza:
luce per illuminare le genti
e gloria del tuo popolo, Israele.

presentazione-giotto

«Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servo
vada in pace, secondo la tua parola,
perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza,
preparata da te davanti a tutti i popoli:
luce per rivelarti alle genti
e gloria del tuo popolo, Israele».
Lc 2,29-32

SANTA MESSA CON BENEDIZIONE DELLE CANDELE

Sabato, 2 febbraio 2019
alle ore 17:00 in Borgo

All’inizio della Messa la benedizione delle candele

Feb
3
dom
Memoria di S. Biagio, V. e M. – Benedizione della gola
Feb 3 giorno intero

Il Salvatore nostro Gesù Cristo ha vinto la morte
e ha fatto risplendere la vita per mezzo del vangelo.

sanbiagio

Esaudisci Signore, la tua famiglia,
riunita nel ricordo del martire san Biagio
e donale pace e salute nella vita presente,
perché giunga alla gioia dei beni eterni.
(dalla Colletta della memoria di san Biagio)

Santa Messa e Benedizione della gola
Domenica, 3 febbraio
alle 8.00 in Borgo e alle 11.00 in Castello

Mar
5
mar
Carnevale per i bambini e i ragazzi della Parrocchia
Mar 5@18:00

carnevale

Festa di Carnevale per i bambini e i ragazzi della Parrocchia

Ore 18:00 Film

Ore 20:00 Cena

Mar
6
mer
Mercoledì delle Ceneri
Mar 6@17:00

Santa Messa con imposizione delle Ceneri

ore 17:00 in Borgo

crocifisso_capraia

Con il Mercoledì delle Ceneri ha inizio la Quaresima,
tempo di più profonda riflessione
sulla passione e sulla morte del nostro Signore,
tempo di preparazione alla Pasqua.

I fedeli sono tenuti
all’obbligo di astinenza dalla carne e al digiuno

Mar
18
lun
Benedizione delle Famiglie
Mar 18@9:00–Apr 12@18:00

Sacra-Famiglia

Programma della benedizione delle Famiglie

Lunedì 18 Marzo       Mattina Via Corti, Piazza Cavour

Pomeriggio Via Nenni

 

Martedì 19 Marzo     Mattina Via Mazzantini 2-16

Pomeriggio Via Mazzantini 18-66

 

Lunedì 25 Marzo       Mattina Via Allende: numeri dispari 1-93

Pomeriggio Via Moro: numeri pari 4-42

 

Martedì 26 Marzo     Mattina  Via Allende: numeri dispari 97-125, numeri pari 160-130

Pomeriggio Via Madre Teresa numeri dispari

 

Mercoledì 27 Marzo  Mattina Via Allende: numeri pari 128-78

Pomeriggio Via Castelmartini, Via Ragionieri

 

Giovedì 28 Marzo      Mattina Via Allende: numeri pari 74-6

Pomeriggio Via Moro: numeri dispari 9-29, Via Madre Teresa numeri pari

 

Venerdì 29 Marzo     Mattina Via Valicarda: numeri dispari

Pomeriggio Via Valicarda: numeri pari

 

Lunedì 1 Aprile         Mattina Via La Pira: numeri dispari; Via Rossa

Pomeriggio Via La Pira: numeri pari; Via Dalla Chiesa

 

Martedì 2 Aprile        Mattina Piazza Pucci, Via Buca dei Tassi, Le Rocche

Pomeriggio Via Guttuso, Via Rio e Casino

 

Mercoledì 3 Aprile    Mattina Via Castello: numeri dispari; Via A. Bianconi

Pomeriggio Via Castello: numeri pari

 

Giovedì 4 Aprile        Pomeriggio Via della Costituzione

 

Venerdì 5 Aprile        Mattina Via degli Scalini, Via Torta, via Giovanni XXIII, Piazza Dori

Pomeriggio Via Tobagi 1-7

 

Lunedì 8 Aprile         Mattina Via Guelfa, Via dei Ferri, Ripa, Giudea

Pomeriggio Via Tobagi 10-45, Via Mahatma Gandhi

 

Mercoledì 10 Aprile Mattina Via Carnevale: numeri dispari

Pomeriggio Via Carnevale: numeri pari

 

Giovedì 11 Aprile      Mattina Via Verdi 1-43

Pomeriggio Via Verdi 47-71

 

Venerdì 12 Aprile      Mattina Zona industriale, Via Esagono

                                   Pomeriggio Via G. Falcone, Via Peppino Impastato, Via P. Borsellino

 

La benedizione sarà data col seguente orario:

la mattina dalle ore 9.00, il pomeriggio dalle ore 14.30.

Mar
22
ven
Via Crucis
Mar 22@17:00

Antonello-da-Messina-Cristo-alla-colonna-Parigi-Louvre

 

Ore 17:00 – Santa Messa

Ore 17:30 – Via Crucis

Apr
6
sab
Gita Santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano e Abbazia di San Girolamo (la Cervara)
Apr 6 giorno intero

Santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano

Abbazia di San Girolamo (la Cervara)

Sabato 6 Aprile

 

Santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano

gesubambinopraga

La celebre statua di Gesù Bambino di Praga, è stata donata ai Carmelitani di Praga nel 1628 dalla principessa Polissena Lobkowitz. Essa raffigura Gesù Bambino in abiti regali e con le insegne da sovrano, nell’atto di benedire. La statua, tuttora conservata e venerata a Praga, viene dalla Spagna ed è molto simile a quelle appartenute a S. Teresa e S. Giovanni della Croce. Davanti a questa immagine un numero sempre crescente di persone ha elevato le sue preghiere ricevendo conforto, grazie e miracoli, ed essa si è rapidamente diffusa in tutto il mondo. Grande apostolo di questa devozione è stato padre Cirillo della Madre di Dio, a cui Gesù Bambino promise nel 1637: “Quanto più voi mi onorerete, tanto più io vi favorirò”.
Il culto a Gesù Bambino giunse ad Arenzano nel 1900, accompagnato da grazie e miracoli. L’afflusso crescente dei devoti motivò la costruzione del Santuario – primo nel mondo dedicato a Gesù Bambino – inaugurato nel 1908. Nel 1924 la statua veniva solennemente incoronata dal Card. Raffaele Merry del Val, inviato dal papa Pio XI, che nel 1928 insigniva il Santuario del titolo di Basilica.

Abbazia di San Girolamo (la Cervara)

images

A picco sul mare tra Santa Margherita e Portofino, l’abbazia della Cervara è oggi principalmente luogo di eventi quali convegni, concerti, feste private e matrimoni. La struttura, fondata nel 1361 da un piccolo nucleo di monaci benedettini e consistentemente restaurata nel XVI secolo, è costituita dalla chiesa di San Girolamo, con pianta a croce latina e colonne di ardesia e marmo, e da un suggestivo chiostro quadrangolare cinquecentesco, da una torre di guardia un tempo necessaria ad avvistare le navi saracene, da un meraviglioso giardino monumentale all’italiana affacciato sul mare, da un coloratissimo e profumato giardino dei semplici in cui fioriscono limoni fiorentini e mandarini cinesi. L’abbazia in quasi sette secoli di storia è stata teatro di splendore e decadenza, che si sono riflessi nelle progressive trasformazioni architettoniche del complesso.
Di particolare rilevanza è il giardino monumentale all’italiana, unico conservato in Liguria, che si estende su due livelli, raccordati con grazia da pergole e gradini. Nella parte inferiore le siepi di bosso sono una raffinata realizzazione di arte topiaria e circondano la fontana in marmo del XVII secolo raffigurante un putto. La parte superiore del giardino è caratterizzata da pilastri ottagonali ricoperti di Trachelospermum jasminoides L. che, in fioritura, diffonde un delizioso profumo di gelsomino. La Cervara fa parte della rete dei Grandi Giardini Italiani.